Danneggiamento di materiale aziendale

Cassazione civile sez. lav.  13 febbraio 2015 n. 2904  

Il comportamento del lavoratore che, animato da finalità giocose o scherzose, consapevolmente danneggia o manomette il materiale dell’azienda può configurarsi come grave inadempimento agli obblighi di diligenza e correttezza e giustificare il licenziamento (riconosciuta la legittimità del licenziamento intimato ad un lavoratore addetto alla linea di assemblaggio di sedili per auto che inseriva materiale di scarto nei medesimi al solo fine di prendersi gioco della collega addetta al controllo, condotta protrattasi per un lungo periodo di tempo e potenzialmente idonea a creare un grave danno all’immagine della società).

Rispondi