é il datore di lavoro che deve provare le ragioni del trasferimento

Incombe sul datore di lavoro la prova delle ragioni del trasferimento, le quali, però, non è necessario che siano inserite nell’atto che lo ha disposto dato che esse ben possono essere indicate in sintesi e successivamente integrate.

Cassazione civile sez. lav.  18 marzo 2015 n. 5434  

Rispondi