Street art e riqualificazione urbana

Oggi, sullo speciale Il Bello d’Italia, del Corriere della Sera (8.10.2016), a pag. 33 vengono riportate le statistiche di Cittadinanzattiva:

“2 milioni di edifici abbandonati

7 milioni di case abbandonate (il 23% su un totale di 31 milioni)

1.650 Comuni Italiani a rischio di diventare insediamenti fantasma

20.000 fabbriche abbandonate, pari al 3% del territorio italiano, equivalente alla superficie dell’Umbria

etc. ”

Difficile immaginare che ci siano abbastanza fondi per riqualificare tutte queste aree al momento perdute per la cittadinanza. La Street Art può giocare un ruolo decisivo nella “lotta” tra Smart cities e “Gotham cities”, tra città intelligenti e città semplicemente…inefficienti, brutte.

Roberto Colantonio

Pubblicato da

Abilitazione alla professione di Avvocato 2002. Iscritto all’Albo Avvocati – Ordine di Napoli – dal 17 dicembre 2002. Iscritto all'Albo Speciale degli Avvocati Cassazionisti, dal 22 gennaio 2016 Membro della Commissione Atti Atipici e Nuove fattispecie negoziali dell'Ordine degli Avvocati di Napoli, dal 5.07.2016 Focus area: Diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, Intellectual Property Rights. Art Law. Contrattualistica e contenzioso giudiziale. Lingue: Italiano, Inglese Studio Legale Colantonio via Michelangelo Schipa n. 59 80122 Napoli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.