Lesioni personali subite dal dipendente

L’azione di risarcimento proposta dal datore di lavoro nei confronti del terzo, in conseguenza delle lesioni personali subite da un proprio dipendente, per il danno derivante dalla mancata utilizzazione delle prestazioni lavorative dello stesso, non rientra nella competenza del giudice del lavoro, in quanto il rapporto di lavoro tra l’attore ed il danneggiato non è l’oggetto della relativa controversia.

Cassazione 2018. Se ti interessa ricevere la sentenza per esteso e altre sentenze conformi, scrivici a: info@studiocolantonio.com oppure contattaci ai numeri che trovi nel sito.

Rispondi