Opzione indennità sostituitiva reintegrazione

Il lavoratore che sia stato licenziato illegittimamente può esercitare il diritto di opzione tra la reintegrazione e l’indennità sostitutiva, nel rispetto del termine di decadenza di cui all’art. 18 V° co. dello statuto dei lavoratori, non incidendo sull’esercizio di tale diritto eventuali circostanze sopravvenute.

Cassazione 2018. Se ti interessa ricevere la sentenza per esteso e altre sentenze conformi, scrivici a: info@studiocolantonio.com oppure contattaci ai numeri che trovi nel sito.

Rispondi