Archivi categoria: alberghi

Alberghi – Non è più reato non comunicare entro le 24 ore generalità clienti

Cassazione penale sez. I  09 aprile 2014 n. 32777  

L’obbligo per i gestori di esercizi alberghieri e di altre strutture ricreative di comunicare all’autorità locale di p.s. le generalità delle persone alloggiate entro le ventiquattro ore successive al loro arrivo, previsto dall’art. 109 r.d. 18 giugno 1931 n. 773 (testo unico delle leggi di p.s.) è tuttora sanzionata penalmente dal disposto della disposizione sussidiaria di cui all’art. 17 dello stesso r.d. n. 773 del 1931, avendo la l. n. 135 del 2001 riformulato la norma eliminando la sanzione amministrativa che era stata introdotta con la depenalizzazione introdotta dal d.l. n. 97 del 1995, conv. dalla l. n. 203 del 1995. La rilevanza penale della condotta deve peraltro escludersi nel caso di mera consegna tardiva delle schede, non più prevista nella formulazione vigente del comma 3 del citato art. 109, che impone soltanto che entro le ventiquattro ore successive all’arrivo vengano comunicate alla questura le generalità delle persone alloggiate avvalendosi anche di mezzi informatici e telematici o mediante fax. (Da queste premesse, in una vicenda in cui la contestazione riguardava solo la materiale consegna tardiva delle schede, la sentenza di condanna è stata annullata, perché il fatto contestato non è previsto dalla legge come reato).