Buste paga impazzite

Credi che una busta paga non possa impazzire?

SistemaImpazzito.jpg

 

é più facile di quello che si possa pensare. E a volte l’errore non è neppure voluto, ma frutto di una digitazione sbagliata nel programma elaborazione buste paga. Con la conseguenza che l’errore ricade a cascata nella determinazione delle altre voci e l’ammanco può essere notevole. “L’ho fatta al computer” non è certo una valida scusa! Avrai cinque anni di tempo per poter chiedere la differenze dovuta. Da calcolarsi nel corso del rapporto o a partire dalla sua fine, per licenziamento, dimissioni o pensionamento, a seconda di quanti dipendenti ha il Tuo datore di lavoro.

 

Controlla con noi la tua busta paga senza impegni

Sei sicuro che la tua busta paga sia corretta e che stai ricevendo tutto quello che ti spetta?

Mi é stato calcolato lo straordinario? E il Trattamento di fine rapporto? Mi stanno applicando gli scatti di anzianità? E a cosa ho diritto se svolgo mansioni superiori? Mi spetta il preavviso?

Sono tante le domande che un lavoratore si pone e, non conoscendo la risposta o a chi rivolgersi, finisce per far passare del tempo prezioso.

Il ricevere una busta paga a fine mese distingue il lavoratore regolare dal lavoratore “al nero”. Molto spesso, però, un lavoratore non presta la dovuta attenzione a cosa è scritto nella busta paga o alle trattenute, limitandosi a leggere solo il netto.

Per i dipendenti di aziende con più di quindici dipendenti, i diritti normativi ed economici dei lavoratori si prescrivono in cinque anni, in corso di rapporto di lavoro. Ecco perché, al fine di non perdere le proprie spettanze, è consigliabile che il lavoratore faccia controllare periodicamente la sua busta paga da un professionista che gode della sua fiducia. (I datori di lavoro conoscono bene i termini di prescrizioni, come si sarà reso conto qualsiasi dipendente dopo aver firmato una “chiusura periodica” ricevendone un magro bonus e che di accordo sindacale magari aveva soltanto il nome!)

Per evitare il costo che una simile consulenza comporta, il lavoratore si rivolge a sindacati o caf e non ad avvocati giuslavoristi o a consulenti del lavoro.

Per venire incontro ai lavoratori, il nostro studio offre di controllare la busta paga senza impegni per il cliente.  

é sufficiente inviarci per email copia della busta paga, bianchettando, se si vuole, i dati che non sono necessari ed esponendo brevemente il quesito, con i vostri recapiti. Sarete richiamati a breve.

Tutti i dati forniti saranno coperti da segreto professionale e trattati secondo gli obblighi di privacy e riservatezza.

 

E se si arriva a causa?

Con un conteggio di lavoro, il lavoratore, regolare o al nero, è in grado di quantificare l’ammontare delle differenze retributive che gli spettano ed è un dato utile anche al datore di lavoro nel determinare una proposta transattiva o per predisporre un’efficace difesa in giudizio. Ecco perché un serio studio legale giuslavorista non può non occuparsi di questo importante aspetto. Ad integrazione dei conteggi di lavoro è opportuna una valutazione complessiva del rischio di causa.

 

Restiamo a Vs. disposizione per ogni ulteriore chiarimento

cordiali saluti

Studio Legale Colantonio

Rispondi